a mia madre piace grosso

« Older   Newer »
 
.
  1. Mr.ShikaHack
     
    .

    User deleted



    Mi chiamo luca, sono figlio unico, 18 anni, vivo con i miei genitori Elena, mamma bellissima di 40 anni e Fabio, papà attempato di 56 anni. Qualche mese fa successe una cosa strana ed imprevista. ero solo in casa con la mamma e fui assalito dalla solita voglia di farmi una sega. Andai in bagno e mi chiusi a chiave e cominciai a segarmi il mio cazzone che modestamente supera i 22cm. a un certo punto mi parve come di essere spiato ma in casa c'era solo mia madre che non è certo il tipo di spiare dal buco della serratura,eppure avevo avvertito dei rumori vicino alla maniglia e per esclusione appunto non poteva che essere lei. Dapprima fui preso da un senso di vergogna e cercando di far finta di nulla nascosi il mio cazzo nel water pensando che a breve lei mi avrebbe richiamato dandomi del porco segaiolo e invece niente, silenzio assoluto. pensai che per non imbarazzarmi troppo forse aveva pensato di lasciare stare e non dirmi nulla.Quella notte però pensando a quella scena,a mia madre china sul buco che spiava il mio cazzone mi salii una sorta di eccitazione incontrollabile e venni poco dopo abbondantemente sulla canottiera. Giorni dopo successe la stessa cosa: mentre mi segavo in bagno avvertii come una presenza che mi spiava...era lei, ma questa volta continuai a segarmi e anzi l'eccitazione mi fece diventare il cazzo ancora più duro e sapere che lei lo stava ammirando mi faceva andare fuori di testa perchè significava che forse si eccitava anche lei alla vista del mio maestoso cazzo, anche perchè da quello che avevo potuto constatare il cazzo di mio padre non doveva essere tanto grosso nè lungo, al contrario era molto modesto e sicuramente l'avanzare dell'età gli aveva tolto pure vigore. forse scopavano una volta al mese non di più e per una quarantenne affascinante come mia madre certo questa mancanza di sesso poteva provocarle del nervosismo... l'astinenza addirittura la induceva a spiare l'intimità di suo figlio.
    Cominciava a piacermi questo fatto e sistematicamente ogni pomeriggio ripetevo questo rituale della sega e mi accorgevo che lei mi spiava sempre...chissà magari si toccava pure..e per farla eccitare maggiormente a volte mi alzavo in piedi avvicinandomi al lavabo cheera più vicino alla porta e sborravo in esso permettendo a mia madre una visuale ancora più chiara.A volte nemeno sciacquavo il lavabo dal mio sperma e fu così che un pomeriggio dopo che uscii dl bagno vidi mia madre entrarci e chiudersi a chiave. La spiai a mia volta e con mia grande meraviglia vidi che aveva raccolto nelle dita il mio sperma e lo portava alla bocca assaparandolo; era in preda all'eccitazione e vidi
    una sua mano scivolare sotto la tuta e toccarsi la figa...incredibile avevo il cazzo nuovamente in tiro a questa visione...mia madre aveva ingoiato il mio sperma! Presi sicurezza di me e nei giorni seguenti quando mio padre non c'era con la scusa di scambio di affettuosità le stavo sempre attaccato premendola spesso e volentieri col mio sesso sul suo sedere o sulla sua pancia e lei sembrava gradire,non si tirava mai indietro nè mi rimproverava finchè una mattina stavamo sdraiati sul letto e io per gioco mi misi a cavallo del suo bellissimo culo e cominciai un massaggio manuale molto gradevole dicendole che l'avrei fatta rilassare. Con questa scusa potevo spingere il mio cazzo sul suo gran bel culo e lei lo sentiva e ogni tanto la tradiva qualche sospiro. Avevo una gran voglia di incularmela ma sapevo che dovevo agire con calma e cercavo di non spingere troppo velocemente la cosa. Il contatto col mio corpo la rilassava molto, lo notavo, come se l'astinenza trovasse sfogo nei miei movimenti su di lei. Un pomeriggio al solito mentre la massaggiavo le dissi di sollevare il culo-sollevati mamma, mettiti a pecorina che ti massaggio meglio- e lei -ma Lucache dici! va bene anche così- ed io -no mamma solleva il culetto- lei cercava di opporsi ma la mia presa decisa la fece rinunciare e si trovò poco dopo in quella posizione in cui era davvero uno schianto. la palpavo dolcemente sulle gambe
    -Luca che faai? mm no dai mi fai il soll...mm ..letico- io continuavo sicuro di me, le mie mani navigavano sulle sue forme, fu un attimo e le scesi le mutandine fino alle ginocchia -noo luca noo- ed io -shhhh mamma fammi fare- e lei -mio dio no non mi tocc..mm care lì- ma ormai vedevo che il mio era anche il suo desiderio e quando lei percepì il rumore della cerniera dei miei pantaloni che stavo abbassando, girò il capo verso di me ed io la guardai negli occhi dominandola e afferrandola per la nuca. la sospinsi verso il cuscino facendola inarcare nella schiena fino a portare quel bellissimo culo in alto, le allargai le chiappe e vidi il suo ano...che gran bel buco del culo. scesi con la lingua e cominciai a leccarlo dolcemente, appena poggiai la lingua non ce la fece più e cominciò ad ansimare come una porca -mio dio ahhha mio dio siiii che bello-era alla mia mercè, avevo il cazzo in tiro e a breve le avrei sfondato il culo e lei lo sapeva. stava per prendere in culo un gran cazzone e quando appoggiai la mia cappella lei mi sussurrò
    -fai piano ti prego...è enorme, mi farai male-l'avevo lubrificata bene con la saliva ma il buchino non si dilatava, era troppo stretto. aumentai la spinta finchè la mia cappella la deflorò e lei emise un grido acuto -aahhhhh- ero dentro di lei, mi fermai per farla abituare alle mie dimensioni -che dolore ahhh è enorme, tuo padre a confronto ha una matita tra le gambe-queste parole mi eccitarono maggiormente, l'afferrai per quei fianchi sinuosi e cominciai a pomparla in culo sempre più forte, la stavo inculando come una troia e lei ansimava tra il piacere e il dolore. le stavo allargando per bene quel bellissimo buchino del culo mai profanato da un cazzone delle mie dimensioni. era troppo bello,stava sotto di me a pecorina, le allargai le cosce ancor più come una vaccona da monta e mentre la stantuffavo in culo le davo delle belle pacche sulle chiappe -ti inculo tutta si tutta ti sborro dentro ti allago il culo- e lei -siiii non ho mai goduto tanto siiii ahhhh spaccami tutta Luca Lucaaaaaaa-
    nel momento in cui le sborrai in culo le affondai la testa nel cuscino finchè l'ultima goccia di sborra non scese in quel bel buco ora sfondato a dismisura poi mi accasciai sul suo corpo con ancora il cazzo nelle sue viscere e insieme restammo in silenzio ma appagati anche se consapevoli dell'incesto...ma a me non interessava e nemmeno a lei, aveva solo bisogno di un gran cazzo e se il marito non poteva darglielo c'ero io pronto a sostituirlo ogni qual volta lo volesse, restava tutto in famiglia tanto!!! l'unica cosa ora è che forse il mio caro papà scopandola in culo si sarebbe certamente accorto della differenza, sempre se gli tirava ancora il suo pisellino....

    Annunci69
     
    .
  2. papetta
     
    .

    User deleted



    sempre la stessa minestra riscaldata ! il papà che ce l'ha piccolo, il figlio che ce l'ha enorme, la mamma che aspettava da una vita per farsi inculare proprio dal figlio.......e blablabla !!! :D :D
    Mi sa che tu non hai mai inculato una donna, altrimenti non la faresti così facile. Ciao
     
    .
  3. ALE 2
     
    .

    User deleted



    MAa tu ci credi davvero Pappy?
     
    .
2 replies since 13/4/2010, 13:42
 
.
Top