mamma lesbo incestuosa e perversa

« Older   Newer »
 
.
  1.  
    .
    Avatar

    Advanced Member

    Group
    Member
    Posts
    220

    Status
    Anonymous

    Mi chiamo Rossana e sono una ragazza di 20 anni, vivo da sola con mia madre, Priscilla che è una ragazza madre che mi ha avuta molto giovane quando aveva solo 19 anni, ora ne ha 39 ed è una bellissima donna mora alta circa 1,75 magra con due grosse tettone sode di 5° misura un culetto piccolo e sodo e due gambe da capogiro, insomma è proprio una bella donna sexy ed arrapante, ciò nonostante non frequenta uomini e non ha alcuna relazione. io come dicevo mi chiamo Rossana ho 20 anni e sono una bella ragazza alta 1,73, castana di capelli, occhi verdi, un bel corpo magro e sexy e sono anch'io dotata di un seno molto prosperoso e sodo come mia madre (deve essere un dono di famiglia). Io ormai da anni sono decisamente lesbica

    tanto che dopo varie esperienze ora ho una relazione fissa con Luana una donna di 43 anni molto più grande di me, ma di questo vi racconterò più avanti. Ciò che voglio raccontarvi è di come sia piacevolmente cambiata la mia vita da qualche mese a questa parte.
    Una sera a causa di un guasto alla macchina di Luana sono rincasata verso le 11 anzichè verso le 2 come di solito quando esco con lei e avendo dimenticato le chiavi di casa sono rientrata dalla porta del garag. Noi abitiamo in una casetta indipendente con giardino e la porta del garage di solito non è mai chiusa a chiave. infatti anche quella sera come previsto era aperta cosicchè potei rientrare in casa senza problemi ma anche senza che nessuno si accorgesse di me. Stavo dirigendomi verso camera mia, al piano superiore, quando sentii dei rumori molto sospetti provenire dalla camera di mia madre, dalla cui porta socchiusa filtrava uno spiraglio di luce soffusa. Mi diressi verso la porta della camera e man mano che mi avvicinavo i rumori diventavano sempre più forti e nitidi. Mi accostai alla porta senza fare rumore e dallo spiraglio della porta socchiusa guardai dentro la camera, la scena che vidi mi fece trasalire e non credevo ai miei occhi. La luce era soffusa ma la visuale era molto chiara, Mia madre era inginocchiata a 4 zampe sul lettone ed era cosi vestita: corpetto nero stringatissimo e corto che le lasciava libero il seno e scoperto il culo, reggicalze, calze nere velate e calzava un paio di sandali con zeppa con tacchi a spillo vertiginosi di non meno di 18 cm. Così"agghindata" era appunto distesa alla pecorina con applicate alle mammelle due coppette di una mungitrice tiralatte come quella che usano le neo mamme per tirare il latte dal seno, che erano ben adese ai suoi capezzoloni ed erano collegate tramite due tubicini di gomma ad una mungitrice che stava funzionando a mille compiendo la sua opera di potente suzione. mia madre mentre si autosottoponeva a quella dura seduta di mungitura slappazzava avidamente un grosso vibratore di gomma nero dalle dimensioni asinine. infine e questa era la cosa più scioccante, alle spalle di mia madre c'era billy il nostro grosso alano tigrato che la stava montando selvaggiamente da dietro, pompandola rudemente come una cagna in calore. il vibrare del motorino della mungitrice, spinto al massimo, veniva a tratti coperto dall'ansimare di billy e dai gemiti emessi da mia madre che emetteva dei mugolii soffocati dalla presenza in bocca dell'intero dildone nero che stava slappando voracemente e che solo in un secondo momento mi accorsi essere collegato alla mungitrice da una pompetta che evidentemente le pompava in bocca il frutto della potente suzione a cui stava sottoponendo le sua grosse tettone.
    la vista di quella scena cosi smodatamente perversa mi sconvolse i sensi. Erano ormai parecchi anni che io guardavo mia madre con occhi diciamo... un po' diversi da quelli soliti con cui una figlia guarda la madre e devo dire che essendo io fortemente lesbica e lei molto bella anzi molto bbbona ci avevo fatto un pensierino più di una volta, ma dato il suo atteggiamento così pudico e perbenista non avevo mai pensato di andare oltre a delle semplici fantasie, questo per la paura delle conseguenze che una mia eventuale avance avrebbe potuto avere sul nostro rapporto. ma certo ora che la vedevo così tutto cambiava. mia madre non era più la mamma che avevo prima nel mio immaginario, ora era una succulenta preda, una vacca perversa da possedere al più presto senza alcun indugio.
    Ora è necessario però che io faccia una digressione sulle mia tendenze ed abitudini sessuali. come vi raccontavo pocanzi io sono integralmente lesbica e ho preso coscienza della mia omosessualità già da quando avevo 16 anni. C'è quindi da dire che per me però il periodo delle leccatine e delle carezze lesbo è passato da un pezzo ormai. Complice anche la mia relazione con una donna molto più matura di me ed assolutamente perversa, io mi posso definire una lesbo fetish sadomaso. con Luana siamo frequentarici di locali lesbo fetish e siccome sono anche piuttosto esibizionista non disdegnamo anche di esibirci in pubblico in performance ad alto contenuto erotico. la mia passione per l'abbigliamento fetish è una cosa quasi maniacale. adoro i corsetti in pelle, i reggicalze le calze nere i capi in pelle e lattex e soprattutto ho una vera ossesione per i tacchi a spillo altissimi. io non indosso mai meno di 12 cm normalmente, ma per le mie "serate" speciali posso arrivare anche a 18 cm di tacco. ho una collezione di scarpe sandali e stivali iper taccati da fare invidia ad una pornostar. Per gran parte tutte acquistate su internet come del resto anche tutto il resto del mio "guardaroba" fetish sado maso e di gran parte dei "giocattoli" (dildi, fruste, pinze per i capezzoli ed altri goduriosi accessori). Come inclinazione sono più domina che slave ma data la forte personalità dominatrice di Luana non disdegno anche ruoli sottomessi ma ovviamente con molta perversione e conduzione del gioco anche da parte mia. questa presentazione su di me era fondamentale per farvi comprendere quali furono i pensieri che mi balenarono in testa su mia madre alla vista della scena a cui stavo assistendo.
    Mi diressi velocemente verso camera mia mi spoglai in fretta e furia apri il mio armadio "dei giochi" (che era chiuso a chiave e che mia madre non poteve aprire) e comincia a prepararmi come si conviene per una delle mie "serate speciali".
    ma il seguito ve lo racconterò nel mio prossimo racconto.
     
    .
  2. zio-sandro
     
    .

    User deleted



    caspita terribilmente eccitante continua
     
    .
  3. kemil
     
    .

    User deleted



    e te ci credi? u.u
     
    .
  4. il diavolo in persona
     
    .

    User deleted



    io no.... a 20 sei lesbica e te ne metti a parlare col primo che capita?? 0.o o sei matta o sei fessa
     
    .
  5. kemil
     
    .

    User deleted



    o non è vero
     
    .
  6. pgreco@alice.it
     
    .

    User deleted



    anch'io sono lesbica e non disdico rapporti con atre ragazze, che siano domine oppure no a me va bene tutto. Sono considerata una gran troia nel mio campo e non rifiuto niente in quanto ho messo da parte tutti i miei tabu sessuli se ti va rispondi, sono gia bagnata e mi stò facendo un ditalino in mancanza della mia migliore amica che ogni volta che ci incontriamo ha sempre voglia di leccarmi la fica essendo lesbica anche lei
     
    .
  7. papetta
     
    .

    User deleted



    caspita, terribilmente banale, continua a non scrivere :D :D :D :D
     
    .
  8. ALE 2
     
    .

    User deleted



    Ciao Papetta
     
    .
7 replies since 23/6/2009, 03:02
 
.
Top