Fucili sniper

« Older   Newer »
 
.
  1. <pacha>
     
    .

    User deleted



    Apro questo topic per parlare del più e del meno sulle armi sniper, ovvero da cecchino, che formano una categoria che suscita molto interesse.
    Che cosa si chiede ad un fucile sniper? Beh, in primis che abbia una buona precisione intrinseca, poi che abbia una buona gittata utile, e poi altre cose relativamente secondarie, come la possibilità di doppiare velocemente il colpo o la presenza di uno spegni-fiamma per celare la propria presenza ai potenziali nemici.
    Che calibri ha in genere un fucile sniper? Ne esistono tanti, i più comuni sono il 223 remington (5,56 nato), il 308 winchester magnum (7,65 Nato), il 338 Lapua Magnum, il 408 Cheyenne Tactical e il 50 BMG. A questi si affiancano calibri meno usati come il 300 remington ultra magnum o il 416 barrett. La polizia (in generale) usa fucili sniper in 7,65 nato 3 338 lapua, mentre i militari oggi si limitano al 338 lapua e al 50 BMG per le lunghe distanze, gli altri calibri li usano su armi "miste", ovvero fucili da assalto che all'occorrenza permettano anche tiri di precisione. Il 50 BMG è anche usato dai corpi speciali, come quello italiano di san marco.
    Ecco qualche immagine di queste munizioni. Da sinistra a destra: 50 BMG, 7,65 Nato, 300 winchester, 7,62 russian, 5,56 Nato e infine il 22 lr, una munizone oggi usata solo per il tiro a volo.
    image
    Qui sotto invece vediamo prima un 7,65 nato, poi 338 Lapua ed infine due munizioni in 408 chey. tac. (con palle diverse)
    image
    Parlando di distanze utili, possiamo dire grosso modo che un 5,56 nato ha una distanza operativa di 200 metri, un 7,65 nato di 500 metri, un 338 lapua di 1000 metri, un 408 chey tac di 1300 metri e un 50 BMG di 2000 metri così come il 416 Barrett. Questo però non vuol dire che dopo tali distanza tali calibri sono inutili, ma solo che dopo la stabilità del proiettile diminuisce troppo, così come la velocità, con la possibilità che il tiro risulti impreciso. Teniamo presente però che l'uccisione (registrata) a maggior distanza è dovuta ad un soldato americano che usando un Tac 50 (in calibro 50 BMG) riuscì ad abbattere un soldato nemico dalla distanza di 5200 metri, ben oltre la portata utile dell'arma.
    In effetti il 50 BMG è il calibro da sniper per eccellenza (anche se la Barrett con il suo nuovo 416 Barrett sta cercando di portargli via il primato), un vero e proprio " mostro", pensate che da un chilometro di distanza, può tranquillamente passare da parte a parte un comune veicolo blindato!
    Veniamo ora alle armi che camerano queste munizioni:
    cominciamo con un fucile da cecchino "classico" in calibro 7,65 nato, un fucile della armalite originariamente progettato per usi militari e oggi in uso a molte forze di polizia. E' un arma a ripetizione manuale, per cui bisogna azionare manualmente l'otturatore per permettere l'espulsione del bossolo vuoto e la cameratura del nuovo colpo
    image
    A richiesta :D aggiungiamo l'Heckler & Koch PSG-1, un fucile semiautomatico in calibro 7,62 nato. Questo fucile dall'estetica molto accattivante e dall'ottima precisione non ha mai avuto grande diffusione a causa del suo elevato costo, ma rimane sempre un pezzo di storia... Una curiosità: in Italia la sua catalogazione è stata respinta perchè considerata arma da guerra, quando c'erano già catalogate una miriade di armi in questo calibro semiautomatiche, vabbè...
    image
    Questo invece è un accuracy international calibro 338 lapua magnum usato sia dai militari che dai corpi di polizia. Si tratta di un'arma incredibilmente precisa, sempre a ripetizione manuale che è catalogata in italia come arma da caccia...
    image
    Ecco qui un grande fucile in 408 chey tac della E.D.M. arms (sempre a ripetizione manuale) usato per molto tempo da corpi speciali e militari
    image
    Questo invece è IL fenomeno, il capolavoro della barrett rifles, l'M82A1 un fucile semiautomatico in calibro 50 BMG, un capolavoro dell'ingegneria, il fucile che in poco tempo si è conquistato un posto d'onore nei reparti militari di tutto il mondo e non solo... forse qualcuno di voi che ha fatto il servizio militare avrà avuto il piacere di usarlo!
    image
    questo invece è un tac 50 della Mc Millan in calibro 50 BMG, un fucile a ripetizione manuale molto preciso, ora quasi del tutto soppiantato dall'M82...
    image
    Esiste poi una categoria di armi sniper anticarro che camerano potentissimi calibri come il 14x118, il 950 JDJ o addirittura il 20x120 Vulcan (si, proprio la munizione che si usa ancora oggi nei cannoni da 20 mm degli aerei...). Queste armi sono come dicevo esclusivamente ad uso antimateriale, una delle convenzioni di Ginevra (sottofirmata da quasi tutti i paesi) vieta infatti l'uso di calibri superiori al 50 (12,7 mm) contro le persone. Ad ogni modo si tratta di armi veramente enormi, che pesano anche più di 50 Kg e che definire fucili è un pò forzato...

    Edited by <kikkina> - 23/5/2009, 11:51
     
    .
0 replies since 21/5/2009, 22:15
 
.
Top